Exemplaria Insignia

Il Testamento di Marco Polo

Grande entusiasmo per l’opera di Scrinium e della Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia dedicata al testamento di Marco Polo, eccezionalmente esposta in anteprima per la conferenza “The Maritime Western Silk Road: analyzing opportunities and impact on the EUSAIR Macroregional Strategy for Tourism and Transport” organizzata dall’EUSAIR (EU Strategy for the Adriatic and Ionian Region) in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri Italiano, il Comitato governativo cinese per il Progetto “2018 EU – China Tourism Year”, la Comunità Europea e la Città di Venezia.

Tra le importanti autorità presenti, l’On. Claudio De Vincenti, Ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno, l’On. Ilaria Borletti Buitoni, Sottosegretario di Stato del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, il Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, la d.ssa Paola Mar, Assessore al Turismo del Comune di Venezia e numerosi rappresentanti dei governi cinese, croato e greco.

Ego Marcus Paulo volo et ordino, omaggio al grande viaggiatore veneziano più volte citato nel corso della conferenza come modello di intelligenza diplomatica, ha ricevuto l’apprezzamento e il plauso dei numerosi ospiti nazionali ed internazionali e delle importanti autorità nazionali ed internazionali intervenute all’appuntamento.

1. Esposizione dell’opera nella Sala Cuoi d’Oro di Ca’ Vendramin Calergi

Il Prof. Vincenzo Scotti, Presidente della Fondazione Link Campus University e della Università degli Studi Link Campus University, nel corso della sua relazione intitolata “La Via della Seta: strategia e geopolitica” ha richiamato l’attenzione sul Progetto dedicato al testamento di Marco Polo, che Scrinium e la Biblioteca Nazionale Marciana presenteranno ufficialmente il prossimo aprile, per sottolineare l’importanza di un approfondimento culturale intorno alle origini delle relazioni dell’Occidente con la Cina e la necessità di promuovere lo studio e la conoscenza della millenaria cultura cinese come chiave per il successo delle future relazioni economiche e commerciali con quel paese.

Accanto al preziosissimo esemplare dell’opera, sia la Fondazione Link Campus che l’Università degli Studi Link Campus University, partner di Scrinium in un programma internazionale di promozione del Progetto, hanno esposto un’interessante installazione interattiva, a cura dei ricercatori del DASIC (Digital Administration and Social Innovation Center), ispirata al Testamento e all’inventario dei beni lasciati dal grande viaggiatore veneziano in eredità alla figlia Fantina.

2. L’On. Claudio De Vincenti, Ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno e il Prof. Vincenzo Scotti della Fondazione Link Campus University, in visita all’esposizione

Partner culturale per l’evento